A GEROLA ALTA si ciaspola tra antichi borghi
A GEROLA ALTA si ciaspola tra antichi borghi

Una domenica“ciaspolando” per Antichi borghi a Gerola Alta domani, 27 gennaio. Si parte alle 10.00 dalla Chiesa di San Bartolomeo e si va, di passo tranquillo, da Gerola fino alla frazione di Castello, transitando per Laveggiolo. A metà strada verrà servito l’aperitivo e a Castello, tappa di approdo, attenderà gli escursionisti un ristoro caldo. 

A Laveggiolo c’è la possibilità di degustare salsiccia e un bicchiere di vino, proposta opzionale ad un prezzaccio, 4 euro con grigliata e mescita serviti sul posto. 

L’organizzazione è a cura dell’Ecomuseo della Valgerola, con le associazioni “Gli amici di Laveggiolo” e “i Castelàa” e i responsabili spiegano: "Sul percorso non crediamo ci sarà neve, faremo una lunga passeggiata invernale, se mai dovessero arrivare in questi giorni precipitazioni le ciaspole saranno senz’altro utili. In caso contrario basterà essere muniti di scarponcini da montagna o doposci". Al rientro c’è la possibilità per i partecipanti di pranzare  a 15 euro al ristorante Pizzo Tre Signori.

(Per informazioni e prenotazioni: 393.8644223).


Data: 26/01/2019
 
28/01/2019, 14:03
Le immagini

Circa 80 persone hanno partecipato alla prima ciaspolata del 2019 a Gerola Alta. La dichiarazione del responsabile di Ecoluseo Valgerola, Sergio Curtoni: "Tutto è andato bene, c’era tanta gente, e tutti sono stati contenti, hanno elogiato l’organizzazione, apprezzato il percorso. Qualcuno ha visitato ilVecchio forno di Castello. Ognuno è andato del proprio passo, senza fretta, e il tragitto del resto era ben percorribile e non severo. Alla fine ancora 60 persone si sono fermate, al rientro, a mangiare a prezzo fisso nel ristorantein centro paese che si era convenzionato con l’iniziativa. Ve ne sono in programma altre due  una, al “Chiaro di luna”, organizzata dalla frazione di Fenile il 16 febbraio. Questa escursione  si svolgerà però, solo con un manto di neve adeguato. Come Ecomuseo presenteremo la “classica” Ciaspolata gastronomica ’Tra Baite e Calecc’ il 24 febbraio".





cristina culanti


Autore dal
18/06/2009