Nuova base operativa al BERNINA PASS
Nuova base operativa al BERNINA PASS

Si parla di circa 10 milioni di franchi. E’ la cifra necessaria per costruire una nuova base dell’Ufficio Tecnico sul Passo del Bernina. Il Governo del Cantone dei Grigione ha espresso favore riguardo a questa opera, che dovrà essere realizzata in modo sostenibile e che è necessaria per una efficiente manutenzione stradale del Passo alpino nella stagione invernale. Sempre il Governo ha incaricato l’Ufficio edile di svolgere un concorso di pianificazione per la nuova costruzione insieme all’Ufficio tecnico.

Dal 2007 l’Ufficio tecnico è infatti responsabile della manutenzione stradale di tutta la strada del passo del Bernina ed è ora necessaria una base con possibilità di depositare veicoli, attrezzature e materiale nonché con alloggi per il personale sul passo risulta indispensabile.

(Immagine tratta dalla webcam di Valtline posizionata sul Passo del Bernina)


Data: 22/01/2016
 
01/05/2018, 10:51
Partono i lavori!

Sul passo del Bernina sono iniziati ieri, lunedì 30 aprile, i lavori di costruzione per il nuovo punto d’appoggio dell’Ufficio tecnico dei Grigioni, circondario 3. 

La costruzione del nuovo punto d’appoggio permette di migliorare considerevolmente le condizioni di spazio e i presupposti per un servizio di manutenzione stradale efficiente ed economico sulla strada del passo del Bernina. Darà il suo fondamentale contributo anche il silo adibito al deposito di sale e pietrisco, il quale avrà una capacità di 475 metri cubi. 

(Per maggiori informazioni, cliccare sull’immagine) 

cristina culanti


Autore dal
18/06/2009

20/10/2017, 11:06
Un’opera straordinariamente BELLA

Approvato il progetto per la nuova realizzazione di un punto d’appoggio dell’Ufficio tecnico sul passo del Bernina, “con condizioni e autorizzazioni previste dal diritto speciale”, sottolineano dal Cantone dei Grigioni. Un bellissimo edificio, per nulla impattante tanto è architettonicamente studiato per quel luogo. Dal 2005 la strada cantonale del Passo del Bernina viene tenuta aperta tutto l’anno e al fine di garantire la manutenzione stradale in inverno, si è resa necessaria l’opera.

Inoltre, “gli edifici e i locali attualmente utilizzati a tale scopo sono di proprietà privata, sono troppo piccoli e non soddisfano i requisiti odierni”. Già un anno fa il Governo aveva incaricato lo studio d’architettura di Coira Bearth & Deplazes, quale vincitore di un concorso d’architettura, di realizzare questo nuovo punto d’appoggio. “Una particolarità del progetto è data dalla cosiddetta camera oscura situata in cima alla torre, la quale rappresenta un’attrazione accessibile al pubblico”. Una camera oscura che potrà essere visitata nei mesi estivi e ha quindi potenzialità in termini turistici.

cristina culanti


Autore dal
18/06/2009

22/01/2016, 16:46
Passo BERNINA

Sarebbe molto utile nel frattempo installare un lampione per la visione nottura.

Come quello al passo Foscagno. 

http://www.webcam.valtline.it/foscagno-hd.jpg

R1
Moderatore


Autore dal
22/09/2008