A LIVIGNO Tomba incontra i bambini
A LIVIGNO Tomba incontra i bambini

Il campione olimpico Alberto Tomba ha reso omaggio all’inizio della stagione invernale di Livigno e venerdì scorso, 6 dicembre si è raccontato ai bambini. 

Ha parlato dei suoi successi, delle sue vittorie più significative e ha specificato che "tra tutte le vittorie olimpiche, probabilmente, quella che per me ha un significato davvero speciale è quella in Canada, ero giovane, avevo 21 anni. E’ stata una di quelle circostanze in cui mi sono reso conto che l’importante non è vincere, ma riconfermarsi campione".  

I ragazzi dello Sci Club Livigno hanno potuto ascoltare Tomba, che ha espresso la sua passione, il suo impegno e la sua conoscenza, spronandoli ad impegnarsi sempre più per raggiungere i loro obiettivi e a non arrendersi davanti alle difficoltà. "Quali sono le cose più importanti da fare prima di una gara?", ha chiesto un bambino e il campione ha risposto: "Bisogna essere sempre concentrati prima di una gara, e mentre si è al cancellato ripensare alle porte e al tracciato. Dalla mia esperienza, durante tanti momenti importanti della mia carriera, ho capito poi soprattutto che si può essere forti e allenati quanto si vuole, ma talvolta lo sci riserva, purtroppo, degli imprevisti: ma anche davanti a questi, non bisogna arrendersi, ma continuare a lottare e a impegnarsi. Solo così i risultati arriveranno". 

I "grandi" hanno incontrato Tomba il giorno seguente, sabato 7 dicembre alla festa di inizio inverno di Mottolino Ski Area: al Kosmo, durante l’apres-ski.


cristina culanti
Data: 09/12/2019