BORMIO - TIRANO, in BICI con vista frana
BORMIO - TIRANO, in BICI con vista frana

Dopo aver appreso che finalmente la strada fuori dalle gallerie è aperta, vista la bella giornata di giovedì 19 maggio mi è venuta voglia di andare in bicicletta da Bormio a Tovo, vicino a Tirano, per andare a mangiare le ciliege di Matteo.

Gita bellissima, ciliege ottime, compagnia simpatica, ma il panorama?

Per le brutture esibite nelle foto finali, nel post intitolato "CONSIDERAZIONI", si sono spesi soldi, troppi soldi, per anni, troppi anni.

Era meglio risparmiarli!

(n.d.r.: la strada NON è affatto aperta ma è percorribile dalle sole bici passando dalla pista alta che porta alle gallerie del passo di San Bartolomeo; l'auto rossa che vedete nel filmato n° 4 è quella di una guardia armata che impedisce di valicare il cancello! Bah).  

Per la cronaca, per "scendere" a Tovo bisogna "salire" 300 mt. di dislivello!

Per risalire a Bormio, altri 700 mt. di dislivello in salita, a tratti bella dura.

Vedi anche Lavori nelle gallerie della Statale 38. E il turismo? 

TBB the big biker


Data: 20/05/2011
 
23/05/2011, 07:04
1. IN SALITA

Per scendere si pedala ... in salita.

Sulla montagna di là che è risalita di qua!



R1
Moderatore


Autore dal
22/09/2008

22/05/2011, 09:20
2. IN CIMA, galleria al passo di San Bartolomeo

Primo "gran premio della montagna" per scendere in bici da Bormio a Tirano!

Vista sul monte Coppetto, da cui scese la frana del 1987.

"Pista alta" tracciata sui detriti risaliti sul versante opposto per 400 metri di dislivello.



R1
Moderatore


Autore dal
22/09/2008

22/05/2011, 08:16
3. IN DISCESA

Innesto della "bretella" che scende dalla "pista alta" nella "pista bassa" = strada del CAS (complicazione affari semplici)

R1
Moderatore


Autore dal
22/09/2008

22/05/2011, 08:08
4. ADDA a SantÂ’Antonio Morignone

Vista sul nuovo corso del torrente Adda in costruzione sul territorio dei comuni di Valdisotto e Sondalo.

N.B.: L'Adda è classificato torrente fino a Tirano, poi fiume. In ogni caso è maschile!



R1
Moderatore


Autore dal
22/09/2008

22/05/2011, 08:03
5. CICLABILE A SONDALO

Tratto ciclabile a Sondalo

Benissimo le ciclabili, ma c'era proprio bisogno di sovrastrutturarle così (muro, lampioni, pali)? Con quei soldi si potevano finanziare altri metri di ciclabile. Come quella del filmetto sotto.

Guardando le foto in basso si vedono altri fulgidi esempi di inutili sprechi. E poi mancano i soldi per migliorare ciclabili e viabilità !



R1
Moderatore


Autore dal
22/09/2008

22/05/2011, 07:44
6. CICLABILE GROSOTTO - MAZZO

Tratto della ciclabile in discesa tra Grosotto e Mazzo

R1
Moderatore


Autore dal
22/09/2008

20/05/2011, 16:16
CONSIDERAZIONI

foto 4: prima sorpresa, la strada bassa è chiusa. Vabbè, forse avevo capito male.

foto 5: seconda sorpresa, i cartelli dicono che anche la strada alta è chiusa ma io, sicuro di aver letto che era aperta, mi ci infilo ugualmente e pedalo con determinazione dai 1000 metri dove ero fino ai 1400 mt. del Passo San Bartolomeo (nuova Cima Coppi?).

foto 7 - 8 - 9: avranno chiuso queste strade perchè troppo affollate da ... tralicci, pali, cartelli, ecc.? La foto 9 rappresenta il culmine del Passo di San Bartolomeo. Senza tutte queste brutte cose il panorama migliorerebbe molto. Propongo di toglierle e donare il tutto a un paese del terzo mondo.

foto 10 - 11: esercizi ingegneristici o campionario lavori pubblici? Propongo di cambiare progettista, e anche collaudatore!

foto 14: a cosa servono tutti sti pali e luminarie? Quanto sono costati?

foto 16: panorama del Mortirolo fotografato da Tovo: massacrato anche questo.

Si capisce perchè l’Unesco NON proclama patrimoni dell’umanità in Valtellina? 

Se non ci fosse chi si ostina a distruggerla, la Valtellina sarebbe molto bella e le generazioni future avrebbero potuto campare di turismo. Quello di qualità.

Figli e nipoti, arrabbiatevi.

CLICCARE sulle IMMAGINI per INGRANDIRLE
poi sulla freccia sotto per farle scorrere









R1
Moderatore


Autore dal
22/09/2008