CELERINA... che quiete!
CELERINA... che quiete!

Risanamento fonico per la strada dell’Engadina a partire dall’entrata nel paese di Celerina. Il Cantone dei Grigioni ha deciso di  contrastare le crescenti immissioni foniche e per farlo ha preso in esame diverse misure di protezione dall’inquinamento fonico a partire dalla gestione del traffico, ma anche adeguamenti delle velocità massime consentite, sostituzione di rivestimenti stradali esistenti o barriere antirumore. 

Il progetto prevede anche la posa di due pareti antirumore che lunghe 765 metri. La prima parete sarà costruita dal Cantone lungo la strada dell’Engadina e sarà lunga 120 metri e alta 2 mentre la seconda parete antirumore verrà realizzata in una parte dal Cantone e in una parte dal Comune. Il tratto del Cantone, che verrà costruito lungo la corsia di entrata da Celerina verso St. Moritz, sarà alto circa 2 metri e lungo 45 e il tratto di parete del Comune, che continuerà il tratto realizzato dal Cantone, presenterà una lunghezza di 600metri e un’altezza di 1,5-2 metri e coprirà il tratto dalla strada dell’Engadina fino alla centrale idroelettrica. 

I costi per la realizzazione dell’intera parete antirumore ammontano  a circa 1,78 milioni di franchi, di cui circa 0,44 milioni di franchi a carico del Cantone.

Sulla corsia di entrata in direzione di St. Moritz verrà inoltre ridotta la velocità massima consentita e si prevede di ridurla  anche sul primo tratto della corsia di entrata dagli attuali 80 km/h a 50 km/h. I rivestimenti stradali della strada dell’Engadina e della corsia di entrata sono già stati sostituiti con rivestimenti fonoassorbenti.


cristina culanti
Data: 27/02/2020