Fiume Sp?l: esposto per disastro ambientale
Fiume Spl: esposto per disastro ambientale

Son passati sei mesi dalla presentazione dell’interrogazione parlamentare targata M5S sul prosciugamento del fiume Spol di Livigno e adesso L’On. Massimo De Rosa, il Consigliere Regionale Eugenio Casalino e Nicola Faifer, fondatore di “L’acqua è TUA”, hanno depositato un esposto alla Procura della Repubblica di Sondrio per denunciare il perdurare del disastro ambientale sul Fiume Spöl.


La dichiarazione di Eugenio Casalino, consigliere regionale del M5S Lombardia: “Il fiume che attraversa Livigno risulta prosciugato. La Società A2A S.p.A. opererebbe senza rilasciare il deflusso minimo vitale del corso d’acqua a valle delle derivazioni idroelettriche come vorrebbe la normativa vigente. Abbiamo depositato un esposto perché sia valutato l’eventuale disastro ambientale, e i danni al Comune di Livigno. L’area è a forte vocazione turistica e le vallate alpine vanno preservate. In Lombardia il numero di derivazioni idroelettriche è fuori controllo e l’acqua è sfruttata oltre ogni limite, a scapito degli ecosistemi fluviali, dell’ambiente, della biodiversità nonché sulla fruizione turistica dei luoghi montani. Troppo spesso gli ambiti territoriali in cui insistono i progetti di impianti idroelettrici presentano particolari valenze naturalistiche, ambientali e faunistiche. E’ ora di finirla con lo sfruttamento senza regole delle risorse idriche”.


cristina culanti
Data: 04/07/2017