Il grido di aiuto delle API
Il grido di aiuto delle API

Le api portano dalla raccolta all’alveare cibo contaminato e i residui dei pesticidi intossicano la covata e hanno effetti letali sulle larve e sulla regina. La produzione di miele è crollata del 95%. Una situazione che si delinea come la più critica degli ultimi decenni: in media un alveare ha prodotto solo 500 grammi massimo un chilo contro i 20 degli anni scorsi.

Gli apicoltori dovranno curarsi di mantenere le api e la causa è anche ail clima che ha caratterizzato l scorsa primavera, perché non hanno abbastanza scorte per passare questo inverno. Chi cura questi importantissimi animali ha bisogno di sovvenzioni quindi, e questo significa soprattutto mantenere la biodiversità e permettere che le api producano impollinazione necessaria per il benessere della campagna e delle colture.

Il clima ha altresì osteggiato la raccolta e l’immagazzinamento del nettare necessario per il nutrimento, fatto che ha spinto gli apicoltori a costosi interventi per evitare che le api morissero di fame.


Data: 13/12/2021