La baita di Casera di Stavello apre le porte

I comuni valtellinesi, anche quelli più piccoli, raccontano storie preziose, basta fermarsi ad ascoltarli. Come il piccolo Cedrasco, abbracciato dai monti della Val Cervia. E’ fresca la notizia che il sindaco del paese, Nello Oberti, ha deciso di ridare vigore agli immobili di proprietà comunale e ha deciso di affittare a prezzi simbolici ai residenti la baita in località Casera di Stavello, a quota 1551 m., "posizionata ai bordi di un bellissimo circo glaciale", come da descrizione del Cai. Una vacanza in completo relax a prezzi vantaggiosi da metà luglio a fine settembre, a disposizione per soggiorni di massimo una settimana, per dare la possibilità a molti di passare giornate in completa tranquillità e a tal fine un’ordinanza comunale aprirà il transito alle automobili per arrivare a destinazione con i propri bagagli, e subito riportarla al parcheggio pubblico in località Arale. Il comune ha diramato in questi giorni l’avviso, nel quale si menziona anche la capacità d’accoglienza della baita: massimo cinque persone.


cristina culanti
Data: 15/04/2010