LIVIGNO CHESS OPEN: in testa il russo IGOR NAMUKIN
LIVIGNO CHESS OPEN: in testa il russo IGOR NAMUKIN

Il mondo degli scacchi è stato salutato con una cerimonia d’apertura ieri, domenica 12 settembre, alle 17, ma il LIVIGNO CHESS OPEN era già entrato nel vivo. 

Il turno di gioco (terzo per l’Open A, secondo per l’Open B e C) ha visto uscire i due atleti più forti, il tedesco Arkadij Rotstein – Hotel Spöl e il giovane peruviano Cordova – Hotel Compagnoni, mentre Rotstein ha perso contro il siciliano Francesco Bentivegna – Hotel Bernina, e Cordova ha pareggiato con l’israeliano Shachar. Il russo Igor Namukin - Hotel Möta, conduce a punteggio pieno la classifica dell’Open A. 

Quarto posto per il bulgaro Petar G. Arnaudov – Hotel Allegra, vittorioso sul cremonese Andrea Stella – Hotel La Grolla, seguito dal già citato Bentivegna, primo italiano. 

 

Se si eccettua Ennio Ilario Manoni (settimo in classifica Open B), gli atleti di provincia si concentrano tutti nel torneo C, con i primi due posti detenuti da Dario Pedrana e Davide Cusini (NELLA FOTO), entrambi appartenenti al Circolo Scacchistico Amos Cusini, organizzatore dell’evento.

Tra i giovanissimi i fratelli liguri Simoncini, Andrea e Francesco, di 11 e 13 anni: Francesco si trova ora al quarto posto del torneo C, a punteggio pieno, mentre il fratello è al tredicesimo, con un punto conquistato ieri contro Romano Confortola. (Foto A. Pedrana)


cristina culanti
Data: 13/09/2010
 
13/09/2010, 13:29
ZINI: "CREIAMO UN CIRCUITO DI TORNEI IN MONTAGNA

All’inaugurazione ha presenziato il gruppo Folk di Livigno e sono intervenute le principali autorità locali. 

Giambattista Ceresa, presidente del Circolo del Piccolo Tibet ha voluto ringraziare tutti gli sponsor, in particolare gli hotel Compagnoni, Spöl, Alegra, Primula, Bernina, Möta, Galli, Cervo, La Grolla, Francesin, Valtellina, Alba, Cassana e Adele che hanno offerto l’ospitalità agli scacchisti. 

Assieme a Ceresa, anche Leo Leoni e Pietro Barrera, rispettivamente delegato provinciale e presidente del Comitato Regionale Lombardo della Federscacchi, hanno espresso la soddisfazione di avere un torneo di questo tipo a Livigno, occasione unica per confrontarsi con scacchisti di grosso calibro. 

La valenza da un punto di vista turistico della manifestazione è stata enfatizzata da Oliviero Bormolini, in rappresentanza dell’amministrazione comunale, Paola Bormolini, presidente del Consorzio Turistico Provinciale e Roberta Cola dell’Azienda di Promozione Turistica-Apt Livigno. La speranza di Giorgio Zini, direttore generale di Apt Livigno, è quella di creare un circuito di tornei di scacchi in località turistiche montane, in modo da associare questo sport a quelli prettamente invernali.

Nella serata di ieri, venti giocatori hanno sfidato contemporaneamente Emilio Cordova – Hotel Compagnoni e Igor Naumkin – Hotel Möta.


cristina culanti


Autore dal
18/06/2009