SONDALO E L’OSPEDALE MORELLI, COSTANZO ATTACCA PDL E LEGA

Riceviamo e pubblichiamo il punto di vista del Consigliere regionale Angelo Costanzo (PD) in merito alla valorizzazione dell’OSPEDALE MORELLI DI SONDALO. 

 

"SERVE UN TAVOLO PERMANENTE SULLA SANITA’ PER FARE SENTIRE LA VOCE DEL TERRITORIO IN REGIONE"

Tanti errori sono stati fatti in questi ultimi mesi sulla gestione del rilancio dell’ospedale “E.Morelli”, a partire dalla proposta irrealizzabile del ritorno all’autonomia, affossata in Regione, al trasferimento del corso di laurea da Faedo a Sondalo, che ha creato inutili contrapposizioni, sino ai troppi entusiasmi di vittorie e risultati raggiunti all’uscita delle riunioni con l’Assessorato alla sanità della regione Lombardia. 

L’errore, da parte di molti, è stato fidarsi delle promesse elettorali degli esponenti del PDL, ma soprattutto della Lega, che in vari appuntamenti pubblici si erano spesi per garantire un futuro all’ex ospedale “E.Morelli”, “illudendo” i sondalini che votando la Lega il problema fosse risolto.

Nonostante le promesse la scelta della Regione è chiara: lasciare che il degrado faccia il suo corso, che la struttura si svuoti lentamente di professionisti sino a prendere atto del calo delle attività e legittimarne un ridimensionamento sanitario.

Chi ha avuto dall’elettorato il ruolo di governare lo faccia dicendo chiaramente cosa vuole fare del “Morelli”.

La Lega che esprime l’Assessore alla Sanità in Lombardia si faccia sentire, non solo in campagna elettorale o sui giornali, ma con atti concreti.

Si riprenda la discussione in maniera seria partendo dal documento già discusso e condiviso di riorganizzazione e dalla delibera regionale del 2003 d’istituzione dell’AOVV che prevedeva impegni chiari di valorizzazione per la struttura sondalina.

Oltre il ruolo svolto dalla Conferenza dei Sindaci che però non ha competenze in materia di riassetto della rete ospedaliera serve un tavolo provinciale permanente coordinato dall’amministrazione provinciale dove affrontare le priorità e fare sentire la voce del territorio in Regione.

La valorizzazione del Morelli deve avvenire in uno scenario provinciale condiviso, valorizzando la sua specificità in campo riabilitativo e sulle alte specialità.

Il Presidente dell’amministrazione provinciale che a Sondalo si era speso per la salvaguardia  del “Morelli” convochi urgentemente un tavolo provinciale sulla sanità con la presenza dei Sindaci, delle OO.SS. e dei Consiglieri regionali per fare lobby territoriale, fare sentire la voce del territorio e sollecitare l’Assessore alla Sanità a prendere una posizione chiara sul riassetto ospedaliero provinciale.

 

Milano, 26 luglio 2010

Il Consigliere Regionale

del Partito Democratico

Angelo COSTANZO

 

 


cristina culanti
Data: 26/07/2010