STATI GENERALI DEL TURISMO a TIRANO
STATI GENERALI DEL TURISMO a TIRANO

Negli ultimi anni l’Amministrazione Comunale di Tirano ha lavorato per dare nuovo slancio al turismo e per incentivare il commercio cittadino. Un punto di svolta è stato indubbiamente raggiunto nel luglio 2008, in seguito alla dichiarazione di Patrimonio UNESCO della tratta Albula-Bernina della Ferrovia Retica, che ha definitivamente consacrato Tirano come luogo di partenza e di arrivo di un Patrimonio internazionale di indiscusso valore. Tra gli interventi effettuati a supporto del riconoscimento è giusto ricordare la nuova Piazza delle Stazioni e la realizzazione del terminal degli autobus di via Calcagno. Nel primo semestre del 2011 verrà terminata la segnaletica turistica in tre lingue, corredata da un piano-programma di comunicazione e marketing, con l’obiettivo di segnalare adeguatamente a turisti e visitatori il centro storico, il Santuario e l’offerta commerciale cittadina. La promozione d’iniziative di un turismo sostenibile hanno portato alle nomine di Tirano “Città Slow” nel 2008 e di “Città del Vino” nel 2010. Nell’ottica di programmare iniziative future nel settore turistico, l’Assessore al Turismo Stefania Stoppani, in collaborazione con il Consorzio Turistico Terziere Superiore e con il patrocinio dell’Amministrazione Provinciale, organizza gli Stati generali del Turismo. “Quale futuro per Tirano destinazione turistica”, aperti alla partecipazione di cittadini, commercianti e operatori economici interessati, che avranno luogo il giorno 13 maggio a Tirano, presso la sala Credito Valtellinese (Piazza Marinoni), a partire dalle ore 9.15. I lavori degli Satati Generali verranno moderati dall’Assessore al Turismo Stefania Stoppani. La mattinata sarà aperta dal saluto di Pietro Del Simone Sindaco di Tirano, Franco Imperial Presidente della Comunità Montana Valtellina di Tirano e dall’Assessore Regionale Alessandro Colucci. Il programma prevede, nel corso della prima sessione, l’esposizione degli interventi messi in atto negli ultimi anni, con particolare attenzione al ruolo di Tirano terminale della linea del Bernina: il direttore delle Ferrovie Retiche, Silvio Briccola, dopo una premessa sul Trenino Rosso a Tirano, traccerà le prospettive future alla luce del riconoscimento UNESCO. Durante il suo intervento sarà presentato in anteprima il filmato “100 anni Bernina”, dedicato alle celebrazioni per il centenario della Ferrovia dello scorso anno. La parola sarà poi lasciata al dott. Pier Giorgio Oliveti, direttore dell’Associazione Città Slow, che esporrà le ideologie del circuito Cittaslow finalizzate ad un turismo di qualità, e al direttore dell’Associazione Nazionale Città del Vino, dott. Paolo Benvenuti, che riassumerà le prospettive di sviluppo del turismo enogastronomico locale. Seguirà un contributo del  Prof. Gianluigi Garbellini, che illustrerà le potenzialità e le prospettive turistiche del centro storico di Tirano. La seconda parte del seminario, che avrà come tema principale le sfide e le opportunità per Tirano-città turistica, si aprirà con l’intervento del prof. Giulio Cainelli, Presidente Società Sviluppo Locale, volto a tracciare le strategie di sviluppo del turismo locale. L’Assessore all’Urbanistica Comune di Tirano, dott. Gianmartino Della Vedova, terminerà proponendo uno sguardo sulle prospettive urbanistico-paesaggistiche alla luce del nuovo Piano di Governo del Territorio. Seguiranno un dibattito sugli argomenti trattati e i saluti finali del Presidente Amministrazione Provinciale di Sondrio dott. Massimo Sertori. La sera precedente agli Stati Generali del Turismo, alle ore 21.00 presso la stessa Sala Credito Valtellinese, si terrà, inoltre, l’incontro “Cosa significa essere una Cittaslow: realtà e prospettive per Tirano” tenuto dal direttore di Città Slow Pier Giorgio Oliveti.


R1
Data: 11/05/2011
 
13/05/2011, 14:43
Tirano Città del Vino

Paolo Benvenuti, direttore dell’Associazione Nazionale Città del Vino: Il vino è un prodotto culturale...

Che torni la tassa di soggiorno...

Tirano deve proporre prodotti tipici del posto, non è possibile che a colazione non si presenti una tipicità, così il turista non torna! 



cristina culanti


Autore dal
18/06/2009

13/05/2011, 14:39
La Lumachella, esempio di specialità gastronomica

Oliveti porta ad esempio un prodotto tipico che fa la differenza di un luogo... microeconomie positive, le chiama...

 



cristina culanti


Autore dal
18/06/2009

13/05/2011, 14:05
Oliveti, direttore Associazione Città Slow

... E’ una famiglia di 150 città in 25 Paesi, associazione all’insegna dello Slow, slow nel senso della difesa della propria identità e dell’ambiente naturale e sociale...



cristina culanti


Autore dal
18/06/2009

13/05/2011, 13:33
Il presidente della Provincia di Sondrio Sertori

Sono abituato a dire quello che penso...

Politiche turistiche; il Treno dei Sapori, Expo 2015, Valtellina e Valposchiavo, Coaster...



cristina culanti


Autore dal
18/06/2009

11/05/2011, 10:05
PROGRAMMA

CLICCARE sull’IMMAGINE per INGRANDIRLA

R1
Moderatore


Autore dal
22/09/2008