******* UN TRENINO PER LO STELVIO
******* UN TRENINO PER LO STELVIO

Tavola Rotonda a Bormio

presso la Sala Conferenze di Bormio Terme

per il ciclo "Colloqui sull'Economia"

PROGRAMMA

14:30  Apertura Tavola Rotonda 3 Sprachen

  1. L’Antica Via Imperiale
  2. Dialogo SO > BZ > GR
  3. Una Nuova Via Imperiale
  4. Valore Ambiente, Biosfera, Parco
  5. Brand Stelvio, Unesco, pedaggio

18:00 Interventi e conclusione 

Moderatore Pino Brianzoni Rotary Club Bormio Contea  

Vedi PRECEDENTI


ROTARY Club Bormio Contea
Data: 23/10/2013
 
10/11/2013, 14:45
I RELATORI

I RELATORI

  1. Fabio Giacomelli, Pres. Rotary Club Bormio Contea
  2. Carlo Fidanza, Deputato Parlamento Europeo
  3. Ugo Parolo, Sottosegretario Regione Lombardia
  4. Massimo Sertori, Presidente Provincia di Sondrio
  5. Luigi Spagnolli, Sindaco di Bolzano
  6. Hubert Pinggera, Sindaco di Prato allo Stelvio
  7. Gabriella Binkert Becchetti, Val Mustair e Biosfera
  8. Beppe Occhi, Sindaco di Bormio 
  9. Gianluigi Garbellini, storico
  10. Rodolfo Ondertoller, storico 
  11. Paolo Sterli, Ferrovia Retica Rhb
  12. Giancarlo Ciullini, Presidente Legambiente Bormio
  13. Ferruccio Tomasi, Pres. Parco Naz. dello Stelvio 
  14. Fadri Cazin, esperto marketing Val Mustair
  15. Stephan Gander, esperto marketing Val Venosta

Cliccare sull'immagine per ingrandirla
poi sulla freccia per farle scorrere 

Foto Paolo Brianzoni per Visual Working

Credits 

e un particolare ringraziamento a Bormio Terme








Rotary
Moderatore


Autore dal
11/09/2008

10/11/2013, 14:35
LA SALA

LA SALA

Foto Paolo Brianzoni per Visual Working

Credits

 













Rotary
Moderatore


Autore dal
11/09/2008

10/11/2013, 14:28
IMMAGINI

IMMAGINI

Foto Paolo Brianzoni per Visual Working

Credits

 













Rotary
Moderatore


Autore dal
11/09/2008

10/11/2013, 14:10
IMMAGINI

IMMAGINI












Rotary
Moderatore


Autore dal
11/09/2008

07/11/2013, 16:17
RASSEGNA STAMPA

Rassegna Stampa





Rotary
Moderatore


Autore dal
11/09/2008

06/11/2013, 11:55
Comunicato Stampa

Le popolazioni sui 3 versanti dello Stelvio soffrono di isolamento e, chi più e chi meno, di emigrazione e difficoltà.

L’alta Valtellina non sfugge a questo problema e, pur trovandosi nel cuore dell’Europa, ne viene esclusa.

Per 7 mesi all’anno la SS38 viene chiusa impedendo il transito sui passi Stelvio e Umbrail, ostacolando lo sviluppo delle popolazioni presenti sul territorio.

Il Turismo, risorsa economica prevalente dell’alta Valtellina, della Val Mustair e della Val Venosta, è un prodotto che non può essere spedito ma deve essere consumato sul posto.

Questo richiede una mobilità efficiente, una moderna visione di trasporti pubblici su rotaia, in una logica di rete integrata, in limitata proporzione turistica.

Il Rotary Club Bormio Contea da alcuni anni organizza il ciclo di conferenze "Colloqui sull’Economia".

Il prossimo è questa Tavola Rotonda che fa parte degli incontri "3 Sprachen", che si riferisce alle tre lingue italiano–romancio-tedesco.

Il FINE del Rotary è la "promozione di un modello di sviluppo socio-economico-sostenibile condiviso sui 3 versanti dello Stelvio".

Un collegamento stabile è il MEZZO per raggiungere questo fine.

Partecipano, in ordine cronologico:

  • Carlo Fidanza, Eurodeputato, Trasporti e Turismo.
  • Ugo Parolo, Sottosegretario, Regione Lombardia.
  • Massimo Sertori, Presidente Provincia di Sondrio.
  • Luigi Spagnolli, Sindaco di Bolzano.
  • Giuseppe Occhi, Sindaco di Bormio.
  • Gabriella Binkert Becchetti, Biosfera Val Mustair, Grigioni.
  • Gianluigi Garbellini, storico.
  • Rodolfo Ondertoller, storico.
  • Roberto Togni, Professore.
  • Paolo Sterli, Ferrovia Retica.
  • Ferruccio Tomasi, Presidente Parco Nazionale dello Stelvio.
  • Giancarlo Ciullini, Presidente Legambiente Bormio.
  • Fadri Cazin, esperto Turismo, Val Mustair.
  • Stephan Gander, esperto Marketing, Val Venosta.
Rotary
Moderatore


Autore dal
11/09/2008

03/11/2013, 00:36
INVITO

INVITO

Rotary
Moderatore


Autore dal
11/09/2008

23/10/2013, 10:53
Manifesto

Il Rotary Club crea occasioni di incontro tra popolazioni limitrofe, separate dalle montagne, al fine di promuoverne uno sviluppo socio economico sostenibile.

Vedi un esempio, il Trenino Rosso del Bernina

cliccare l'immagine per ingrandirla

Rotary
Moderatore


Autore dal
11/09/2008